Guidare con la patente scaduta: rischi e sanzioni del Codice della Strada art. 126

Guidare con la patente scaduta è vietato dal Codice della Strada che ne regola la violazione all’articolo 126: “Chiunque guida con patente o carta di qualificazione del conducente la cui validità sia scaduta è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 148 a euro 594. Alla violazione consegue la sanzione amministrativa accessoria del ritiro della patente o della carta di qualificazione del conducente, secondo le norme del capo I, sezione II, del titolo VI (art. 216)“.

Bisogna fare quindi molta attenzione a questa violazione poichè la sanzione da almeno 148 euro è dietro l’angolo, e la patente potrà essere riconsegnata solo ad avvenuta regolarizzazione con il rinnovi del documento di guida.

Quando rinnovare la patente

Il rinnovo della patente è obbligatorio e varia in base al numero di anni del guidatore; per la patente A, B, BE le fasce sono le seguenti:

  • Età inferiore ai 50 anni: validità 10 anni
  • Età compresa tra 50 e 70 anni: validità 5 anni
  • Età compresa tra 71 e 80 anni: validità 3 anni
  • Età superiore a 80 anni: validità 2 anni

Come si rinnova la patente

Per rinnovare la patente di guida bisogna sottoporsi ad una visita medica, il cui costo è variabile a seconda della struttura a cui ci si rivolge. Le uniche spese fisse sono:

  • bollettino postale prestampato da 9 € sul c/c 9001
  • marca da bollo da 14,62 euro

Una volta effettuata la visita il medico rilascerà il certificato sui cui apporrà la marca da bollo e lò inverà per conferma al Ministero dei Trasporti, il quale invierà al domiciolio del guidatore un’adesivo da apporre sulla patente di guida.

Guida con patente scaduta e assicurazioni in caso di indicente

Bisogna fare molta attenzione alla propria patente perchè di base in caso di incidente sia con colpa che con ragione la compagnia potrà richiedere al proprio cliente la rivalsa delle cifre eventualmente liquidate per il sinistro. La maggior parte delle compagnie però effre una clausola da inserire nel proprio contratto, la “rinuncia alla rivalsa per guida con patente scaduta” che andrà ad evitare la rivalsa da parte della compagnia in caso la patente di guida risulta scaduta al momento del sinistro; controllate l’inserimento di questa clausola poichè si tratta di pochissimi euro che vale la pena spendere per stare più tranquilli; dimenticare di rinnovare la patente può succedere a chiunque e le conseguenze in caso di incidente possono essere molto serie.

 

 

Articoli correlati:

 
You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.