Warning: ob_start(): non-static method wpGoogleAnalytics::get_links() should not be called statically in /home/mhd-01/www.assicurazioni-blog.it/htdocs/wp-content/plugins/wp-google-analytics/wp-google-analytics.php on line 259
Novità al Codice della Strada: multe elettroniche e pene più severe per omicidio colposo | Assicurazioni Blog

Novità al Codice della Strada: multe elettroniche e pene più severe per omicidio colposo

A fine Settembre potrebbero essere approvate alcune modifiche al Codice della Strada proposte dalla Commissione Trasporti alla camera. Le novità riguardano oene più severe per omicidio colposo e l’introduzione delle multe elettroniche oltre ad interessanti riduzioni sull’importo della sanzione.

Riduzioni e multe elettroniche

Se il pagamento della multa avviene entro 5 giorni dalla contestazione o dalla notifica l’importo viene ridotto del 20%. E’ questa la più importante novità in ambito multe poichè offre la possibilità di usufruire di un notevole sconto sull’importo che può alleggerire parecchio la spesa per i cittadini sanzionati. Ovviamente il rovescio della medaglia arriva se la multa viene pagata dopo 60 giorni dalla notifica o contestazione, in questo caso l’importo della multa raddoppia.
Saranno introdotti inoltre metodi di pagamento con bancomat o carte di credito e notifiche via posta elettronica certificata, per rendere il processo di notifica più snello e veloce.

Sanzioni per omicidio colposo

Verranno inasprite le pene in caso di omicidio colposo: la sanzione amministrativa prevederà l’annullamento permanenete della patente che potrà essere riacquisita con un nuovo esame dopo 5 anni dalla data di accertamento del reato con sentenza passata in giudicato. Se l’omicidio colposo avviene con un tasso alcolemico superiore ai 1,5 g/l o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti la patente potrà essere riacquisita non sopo 5 anni, ma decorsi 15 anni. Lo stesso trattamento è riservato ai casi di pirateria stradale, ossia in situazioni di omissione di soccorso.

Articoli correlati:

 
You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.