Da dicembre polizze Rca senza distinzioni di sesso, ci saranno aumenti?

Dal 21 Dicembre prossimo le polizze rca non terranno più conto del fattore sesso dell’assicurato come fattore discriminante per le tariffe assicurative. L’entrata in vigore di questa norma comunitaria era a conoscenza da tempo e adesso che il tempo stringe in molti iniziano a preoccuparsi degli effetti che essa avrà sulle assicurazioni rca in Italia.

Aumenti tariffari quasi certi

Qualche nazione europea ci ha in questo senso preceduti, come il Belgio dove questa norma è in vigore dal 2007 e il risultato ottenuto è stato di sensibili rincari sulle tariffe; la paura è che questa conseguenza arrivi anche da noi in Italia e che si aggiunga ai già numerosi e consistenti ricnari che gli assicurati italiani stanno sopportando da ormai troppo anni.
Durante l’Axa Forum tenutosi nei giorni scorsi a Roma da parte della compagnia francese, si è discusso proprio di questa novità che entrerà a regime a metà dicembre: le compagnie eliminando il fattore sesso dovranno individuare nuovi parametri di riferimento per individuare il rischio dei propri assicurati, ma si spera che ciò possa avvenire utilizzando la scatola nera da installare sull’auto per conoscere le abitudini di guida dei clienti e quindi il loro rischio, indipendentemente dal sesso.

Stop discrimazioni ma effetto rincari

I temuti rincari sono dovuti al fatto che inizialmente le compagnie per evitare di assumere rischi troppo elevati potrebbero essere spinte ad alzare un po’ il prezzo medio per tutti i clienti; si andranno così ad aggiungere ulteriori rincari alle tariffe rca già esagerate che sempre più famiglie italiane non riescono più a sopportare. Una norma studiata per eliminare fattori discriminanti e uniformare le tariffe rca produrrà molto probabilmente l’effetto di innalzare i premi rca per tutti, ennesima brutta notizia di questo 2012 di aumenti.

 

Articoli correlati:

 
You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.